Verduzzo "Di Motta"

"Il progetto di recupero del Verduzzo biotipo Motta è iniziato ufficialmente nell’inverno 2006/2007 anche se i primi lavori risalgono al 2004/2005 quando in un vecchio vigneto impiantato con la forma di allevamento a cassone il tecnico della Cooperativa Ezio Martin ha riconosciuto un Verduzzo trevigiano che presentava alcune differenze morfologiche e non solo rispetto alle viti di Verduzzo trevigiano impiantate in anni recenti. Nel 2007 su proposta dell’enologo della Cooperativa, Luca Bettinelli, sono iniziate delle vinificazioni in cantina recuperando anche vecchie procedure di vinificazione tradizionali come le macerazioni prolungate..."


Potete scoprirne di più al seguente link:

https://www.di-motta.it/

 

Ne Proponiamo di seguito entrambe le tipologie nella versione spumante e in quella tranquilla.